La Traversata del Cadore è un percorso naturalistico e culturale che attraversa i paesi del Centro Cadore da Perarolo ad Auronzo di Cadore. E’ un percorso adatto a tutti, si può fare sia a piedi che in bicicletta. Per percorrere l’intero tracciato ci vogliono parecchie ore ma nulla ci vieta di gustarcela a piccoli pezzi, soprattutto perché i luoghi d’interesse da visitare sono molti.

Oggi partiremo dal centro di Calalzo di Cadore e ci soffermeremo a Grea di Domegge di Cadore.

Da Calalzo a Rizzios

Dalla piazza IV Novembre di Calalzo si segue la strada per la val d’Oten. Il primo monumento d’interesse lo troverete già dopo pochi metri dall’inizio della passeggiata, sulla destra, prima di inoltrarvi nel bosco, potrete ammirare la chiesetta di San Giovanni Battista, chiesa edificata nel 1600 in stile tardo gotico. Si prosegue svoltando leggermente sulla destra, sulla strada denominata “delle piazze” dove vi immergerete nel verde e potrete rilassarvi ascoltando il suono del torrente Molinà, che scorre alla vostra destra. Passerete attraverso delle piccole radure con dei punti fuoco per la ristorazione. In fondo alla via, prima di arrivare alla chiesetta della Madonna del Caravaggio, dovrete attraversare il torrente. Qui troverete un ponte in legno che vi porterà dall’altra parte. Una piccola salita e sarete nella borgata di Rizzios.

Da Rizzios a Grea

In questo borgo potrete ammirare l’antica struttura tipica delle case cadorine originali e la chiesetta dei Santi Gioacchino e Anna, anch’essa del 1600, dove è custodita (si narra) la pianeta che Padre Marco d’Aviano usò a Vienna nella messa prima della guerra contro i turchi. Da Rizzios, seguendo le indicazioni per la Traversata del Cadore, inizierà un ampio sentiero panoramico tra secolari faggi. Il faggio più antico che troverete sulla via, infatti, ha più di duecento anni.

Faggi a Rizzios

Dal sentiero inizierete ad intravvedere tra gli alberi, l’abitato di Calalzo di Cadore e le varie montagne da cui è circondato. Arrivati in cima, sulla sinistra troverete il sentiero che porta al rifugio Bajon, sulla destra potrete scendere nell’altro caratteristico borgo cadorino: Grea.

Grea è un piccolo borgo del comune di Domegge di Cadore. La sua particolarità è il bellissimo panorama che domina sull’intera vallata del Centro Cadore.
Per raggiungere il punto più panoramico, dovrete scendere ancora un poco, attraversare il paesello, passare la prima piazza con un’antica fontana e scendere ancora fino alla chiesa di San Leonardo, anch’essa del 1600.

E qui… non potete che fermarvi ad ammirare il lago del Centro Cadore, Calazo e in lontananza Pieve di Cadore.

Durata e percorso di ritorno

Per arrivare fino a qui ci vuole circa un’ora o poco più. A questo punto potrete scegliere se scendere ancora e seguire il sentiero che vi porterà nella parte bassa di Calalzo o di prendere il sentiero sottostante la chiesa di Grea, che vi riporterà a Rizzios, oppure di rifare il sentiero degli antichi faggi.

Buona passeggiata!

Casa Vascellari Calalzo

Autore Nadia Da Pra, Casa Vascellari