A Cibiana le case sono decorate da Murales che ne raccontano la storia. Rappresentano soprattutto scene di vita o mestieri del passato, ma anche decorazioni astratte o animali. Vari gli autori: veneti, italiani e internazionali. E ogni anno si aggiungono nuovi Murales.

Anche se sembra che siano lì da sempre, la tradizione dei Murales risale al 1980: l’idea fu del presidente della Proloco Osvaldo Da Col con il pittore di origine agordina Vico Calabrò e con l’appoggio del sindaco di allora, Eusebio Zandanel. E fu un ottima idea: i Murales hanno trasformato un paese che si stava spopolando in un magnifico museo all’aperto.

Cibiana si raggiunge dalla SS 51 d’Alemagna. Da Pieve di Cadore si procede in direzione Cortina. All’altezza di Venas di Cadore si prende lungo la SS 347 del Passo Duran. Anche se la strada è tutta asfaltata, il nostro consiglio è di evitare di percorrerla quando piove.

Cibiana è molto più bella quando c’è il sole, sia d’estate sia nelle splendide giornate di primavera e autunno.

Volendo continuare la gita, potete raggiungere in auto la forcella Cibiana da dove partire con la navetta per il Monte Rite con il Messner Mountain Museum, il “Museo delle Nuvole”.